Page 10 - Il volto nuovo della chiesa di S.Antonio in Poggiomarino
P. 10
GRANDE VALORE: tutto ciò che si tramanda di padre in figlio passa intatto attraverso la mutevolezza dei tempi. Infatti le quattro campane della suddetta parrocchia rispettano la più antica lega di bronzo che è quella formata dal 78% di rame e 22% di stagno ed ogni campana ha il suo peso e la sua nota. Ecco la descrizione delle quattro campane La prima: diam. 960 mm, peso 550 kg, nota SOL, lunghezza 1008 mm. Immagini: davanti S. ANTONIO dietro MADONNA CON IL BAMBINO Scritte: 1° rigo: A. 1790 FUSUMAES CAMPANUM HOC EX DEVOTIONE UNIVERSITATIS POPULI PODII MARINI 2° rigo: EIUSDEM OPPIDI CIVES STIPE COLLATITIA ITERUM CONFLANDUM CURARUNT PER 3° rigo: A. D. 1889 DEFUNCTOS PLORO NIMBOS FUGO FESTAQUE HONORO ARTIFICEM BERNARDUM ROSSI La seconda: diam. 840 mm, peso 360 Kg, nota LA, lunghezza 900 mm. Immagini: davanti SACRA FAMIGLIA dietro STEMMA GIUBILEO Scritte: LA COMUNITA’ DI S. ANTONIO MAGNIFICA IL SIGNORE ED ESULTA IN DIO SUO SALVATORE. POGGIOMARINO 24 DICEMBRE 1999, APERTURA DELL’ANNO SANTO (campana fusa dalla ditta SAIE già ditta Capezzuto) La terza: diam. 765 mm, peso 260 Kg, nota SI B, lunghezza 800 mm. Immagini: davanti MADONNA DI LOURDES CON BERNARDETTE dietro GESU’ CON I BAMBINI Scritte: A DEVOZIONE DEI FEDELI RICORDO CENTENARIO LOURDIANO A. D. 1959 Madrina: CANTORE SERAFINO CRISTINA (campana fusa dalla premiata fonderia C.ne Capezzuto – Napoli) La quarta: diam. 610 mm. Peso 130 Kg., nota RE, lunghezza 650 mm. Immagini: davanti MADONNA Dietro MADONNA INGINOCCHIATA CON ANGELO Scritte: Madrina: SARCANO MARIA A DEVOZIONE DEI FEDELI A. D. 1959 (Campana fusa dalla premiata fonderia C. ne Capezzuto – Napoli)» La relazione termina con i vari lavori fatti nel 2008/2009 e con una frase di Giovanni Paolo II: “Ciascuno di noi porta in sé una campana molto sensibile: questa campana si chiama cuore. Questo cuore suona, suona e mi auguro sempre che il vostro cuore suoni sempre delle belle melodie; melodie di riconoscenza, di ringraziamento a Dio e di lode al Signore e che superi sempre le melodie cattive di odio, di violenza e di tutto ciò che produce il male del mondo”. 10
   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15